×

Matera: preziosa anche nei sapori.

Abbiamo scelto oggi di fare un approfondimento su quelli che sono i sapori tipici della nostra città, per poter far conoscere meglio ai nostri ospiti quelle che sono le radici di una tradizione enogastronomica che vale la pena di scoprire.

La provincia di Matera è profondamente legata per usi e costumi alla vicina Puglia, è difficile, infatti definire un confine soprattutto in corrispondenza delle Murge che si dividono tra pugliesi e lucane. In gastronomia molti sono i punti in comune, uno tra tutti la preparazione di orecchiette, le quali vengono preparate al sugo o con le cime di rapa, con i broccoli, il cavolfiore o la mollica di pane e uva sultanina.

Piatto tradizionale del materanese è, invece, il cotto di fichi, una sorta di composta prodotta nella seconda quindicina di agosto, quando i fichi raggiungono il massimo della loro maturazione. I fichi vengono puliti, quindi messi in una caldaia con l’acqua calda e si fanno bollire per parecchie ore fin quando il preparato non si sia ridotto a metà. A questo punto i fichi subiscono una procedura del tutto particolare, il composto viene, infatti, inserito in una federa di cuscino che verrà appesa a una trave con sotto un contenitore che raccoglie il liquido che cola. Quando il liquido smetterà di colare dalla federa, il composto verrà estratto e fatto ulteriormente restringere fino alla densità desiderata, quindi, una volta raffreddato, verrà imbottigliato e conservato fino al momento di consumarlo.

Noi dell’Hotel Relais Casino Ridola, vi inviatiamo a visitare Matera non solo per peter godere delle bellezze artistico culturali della città, ma per poter gustare i sapori genuini di questa terra che regalano una straordinaria esperienza di gusto.

Saremo felici di indicarvi i luoghi migliori dove poter scoprire i piatti della tradizione materana.
Vi aspettiamo.

Author

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*