×

“Matera location ideale per un museo della Follia”

Un nuovo progetto culturale dalle sfumature irriverenti: Matera, città candidata al titolo di Capitale Europea della Cultura nel 2019 diventa Museo della Follia. Location della mostra aperta fino a fine settembre è il Convicinio di S. Antonio.

Inaugurata il 18 Agosto da Vittorio Sgarbi, la mostra è stata curata e realizzata dalla Fondazione Sgarbi e da Cesare Inzerillo.

Un’iniziativa articolata basata sulla creatività giovanile e sul recupero di spazi come laboratori artistici, un progetto itinerante che toccherà le città di Trapani, Milano e Berlino partendo dal concetto di valore errante della vita.

Il museo ripercorre la memoria di tutti gli ex manicomi attraverso sculture, installazioni, fotografie, dipinti e neon, ritratti di pazienti, oggetti abbandonati, libri di letteratura in lingua originale, farmaci ritrovati nei manicomi, effetti personali dei pazienti, giocattoli e disegni dal passato inquietante.

Il progetto si arricchirà inoltre di mostre temporanee tese a valorizzare la creatività locale.

Albert Einstein sosteneva che solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero, il “folle” crea attraverso “L’altra verità”. Una verità che Matera ha scelto di sostenere nell’interesse di uno sviluppo che si nutre di conoscenza. La sua candidatura come Capitale europea della cultura 2019, è consolidata da grandi qualità artistiche e dalla capacità di iniettare nuova linfa nel settore della creatività.

Hotel Relais Ridola vi invita a visitare la mostra, ascoltare il silenzio dell’arte in uno scenario dalle sfumature rarefatte, e vivere la residenza in una città artistica, attenta, storica, viva.

 

 

Author

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*